Skip to content

Perchè lavorare con me?

Perché penso di poterti aiutare?

Perché lavoro da più di 15 anni con donne in transizione e credo che le donne siano il motore del mondo.

Perché penso che parte dei problemi di ogni donna siano problematiche sociali comuni a tutte le donne e che alcune espressioni di disagio comuni come disturbi d’ansia, depressione siano indicatori di protesta ad un sistema sociale oppressivo ed ingiusto.

Perché credo che ogni donna in transizione sia diversa e che abbia bisogno per uscire dalla crisi di un sostegno individualizzato che permetta di attingere alle sue forze personali.

Perché credo che molti costrutti teorici psicologici tradizionali risentano di vecchi modelli patriarcali che possono essere oppressivi per donne e reazionari nel cercare di mantenere una struttura tradizionale della società.

Perché avendo lavorato per 15 anni con donne maltrattate e da 2 con uomini che agiscono violenza conosco bene le dinamiche della violenza, conosco i sentimenti che accompagnano le relazioni, le emozioni, le contraddizioni, le difficoltà e le strategie di uscita e di cambiamento.

Perché ho accompagnato moltissime donne nelle diverse fasi della separazione e conosco le sfide, le difficoltà, ma anche le potenzialità di questo momento della vita.

Perché lavorare con me?

Perché lavoro con pratiche narrative tenendo conto che questo metodo:

1) E’ particolarmente indicato per le donne perché è sensibile al genere

2) E’ sensibile ai condizionamenti culturali e sociali – E se sei donna, professionista ed in un rapporto di coppia problematico, sai quanto contino i condizionamenti culturali rispetto, per esempio a: donne che lavorano in ambienti tipicamente maschili, lavoratrici/madri, idee comuni sulla maternità/non maternità

3) Perché parte dai problemi concreti e cerca i tuoi punti di forza per transitare fuori dai problemi del momento

4) Perché lavoro da 15 anni con donne e conosco le difficoltà. Sono madre, sono professionista e ho transitato molte zone problematiche nella mia vita.

Quali sono le speranze e timori con cui ti posso aiutare?

La speranza di una vita sentimentale serena

La speranza di costruire una famiglia

La speranza di avere un rapporto e di essere amata

La speranza che il tuo investimento affettivo non sia stato uno spreco di tempo

La speranza di diventare madre

La speranza di capire cosa sta succedendo

La speranza che lui cambi

La speranza che lui capisca

La speranza che tutto si risolva

La speranza che lui ascolti

La speranza che capire alcune cose possa far sì che la situazione migliori

La paura di stare da sola

La paura di aver fallito

La paura di non avere figli

La paura che la tua vita non abbia significato

La paura di essere confusa non riuscire a prendere una decisione, non capire cosa sta succedendo

La paura di non avere più tempo

Cosa ti posso aiutare a recuperare nella tua vita?

Senso di controllo,

Senso di sapere e poter scegliere gli obbiettivi e la strada per realizzare i tuoi obiettivi,

chiarezza sulla lettura dei problemi,

Senso di connessione con te stessa.

Posso aiutarvi ad affrontare il sentirsi confuse, impotenti, vittime di un sistema ingiusto, incomprese e sole

Cosa ti posso aiutare a realizzare?

Essere centrata, riprendere in mano le redini della tua vita, chiarirti le idee capire se è colpa tua oppure no, capire le tue e le sue responsabilità nella presente situazione

Che tipo di dolore e delusione posso aiutarti a lenire?

Dolore di pensare di essere sbagliata, dolore di pensare di rimanere da sola, di aver fallito tutto, dolore di affrontare la famiglia e gli amici con un fallimento, dolore di non aver avuto un figlio, la speranza di poterlo ancora avere.

Forse sei pronta a cercare una strada diversa. Se cominci a renderti conto che alcune cose che hai provato in passato non hanno funzionato come per esempio: ignorare la cosa, pensare di avere ancora tempo, pensare di essere più giovane, tenersi occupata, uscire per non pensare, bere un po’ troppo, mangiare troppo, pensare che sia colpa tua e che se riesci ad essere diversa o fare cose diverse, lui cambierà.

Ma sai che queste non sono VERE SOLUZIONI

Non esiste una soluzione diversa dall’affrontare la situazione affettiva e capirne le dinamiche. Riprenderti un tempo ed uno spazio tuo per rispondere alle domande che per te davvero contano. Se vuoi, io posso aiutarti, contattami per un incontro.